FOCUS ON: CLAIRE MORGAN ABOUT TIME

 “Sono interessata agli esseri umani come agli animali. Quello che siamo stati, quello che siamo, e ciò che potremmo essere o potrebbe essere, a seconda di come cambiamo la nostra vita…

E ‘importante per me, e per gli altri sperimentare il mondo in modo diretto. La società attuale richiede la comunicazione non solo per informare, ma allo stesso tempo per intrattenere.

Attraverso il mio lavoro, sto guardando alla vita di tutti i giorni e alla morte; e le idee di intrattenimento, di consumo, di non sense e di solitudine sono una parte di ciò. Lo spettacolo può essere impiegato nel mio lavoro scultoreo, in particolare, per assumere, ed esplorare un senso di bellezza, di inutilità, dello scorrere del tempo, e della complessità e fragilità di tutte le cose.”

-Claire Morgan


 “I am interested in humans as animals. What we have been, what we are, and what we could be or might be, as our way of living changes…

It is important for me, and for others to experience the world directly. Today’s society requires communication not only to inform, but to entertain at the same time.

Through my work, I am looking at everyday life and death; and the ideas of entertainment, consumption, meaninglessness and loneliness are a part of that. Spectacle may be employed, particularly in my sculptural work, to engage, and to explore a sense of beauty, of futility, of passing time, and of the complexity and frailty of all things.”

-Claire Morgan

Claire Morgan: About Time Documenting the Exhibition Gone To Seed, at MAC, Belfast, 2012

Precedente FOCUS ON: SARA MORAWETZ - 61/60 Successivo FONG QI WEI - TIME IS A DIMENSION